(L'U.S.R. per la Calabria, dopo l'intervento del sindacato SAB, invita i Dirigenti scolastici ad attenersi alle disposizioni normative di cui al D.M. n. 131/07 e alla nota di chiarimento prot. n. 9839 dell'8/11/2010)

Per palese violazione degli artt. 93 comma 2 del CCNL 29/11/2007, 55 bis del D.L.vo n. 165/2001, introdotto dall’art. 69 del D.L.vo n. 150/2009

Comunicato Sindacale del 22/2/2014

La normativa, in materia di procedimenti disciplinari a carico del personale ATA (non docente), prevede che l’Amministrazione, salvo il caso del rimprovero verbale, non può adottare alcun provvedimento disciplinare nei confronti del dipendente senza previa contestazione scritta dell’addebito - da effettuarsi entro 20 giorni da quando il soggetto competente per la contestazione, di cui al successivo art. 94, è venuto a conoscenza del fatto- e senza averlo sentito a sua difesa con l’eventuale assistenza di un procuratore ovvero di un rappresentante dell’associazione sindacale cui aderisce o conferisce mandato (art. 93, comma 2 CCNL del 29/11/2007). Tale disposto, è ribadito dagli artt. 55 bis e 69 quest’ultimo, al comma 2 così recita:

Stefania Giannini Ministro dell'Istruzione

Linguista e glottologa. Professore Ordinario di Glottologia e Linguistica, già Rettore dell'Università per stranieri di Perugia.

Comunicato Sindacale del 19/2/2014 e Sentenza allegata

Il Giudice del Lavoro del Tribunale di Catanzaro, con sentenza n. 91/14 del 30/01/2014, ha condannato il MIUR – ATP di Catanzaro, al pagamento delle spese di lite pari a 775,00 euro, oltre accessori di legge, per avere costretto il prof. Pasquale Bagalà, RSU e responsabile dell’ufficio contenzioso del SAB di Catanzaro, rappresentato e difeso in giudizio dall’avv. Emilio Corea del foro di Catanzaro, a fare ricorso al Giudice per il pagamento delle prestazioni aggiuntive, oltre le 40 ore annuali, previste dall’art. 29 comma 3 lett. a) del contratto di lavoro vigente.

Soddisfatto il SAB che ha patrocinato il contenzioso

Comunicato Sindacale del 12/2/2014 e decisione Commissione allegata

Le scuole, una volta ricevuta richiesta motivata di accesso agli atti, ai sensi della legge n. 241/90 e successive modifiche e integrazioni, devono adempiere e non possono pretendere un’altra richiesta, se quella già inoltrata tramite PEC (Posta Elettronica Certificata), non è stata ricevuta, per proprio errore.

Soddisfatto il SAB che ha patrocinato il contenzioso.

Comunicato Sindacale del 7/2/2014 e decisione Commissione allegata

Dopo oltre 23 anni dall’entrata in vigore della legge n. 241 del 7/8/90 e delle successive modifiche e integrazioni, non ultime le leggi n. 15 dell’11/2/2005 e n. 69 del 18/6/09, il sindacato SAB è costretto a prendere atto che, molti dirigenti scolastici, ancora oggi, continuano a negare l’accesso agli atti ovvero a non rispondere alle richieste presentate per cui, gli interessati, per esercitare un loro diritto, si vedono costretti a ricorrere al TAR o alla Commissione per l’Accesso ai Documenti Amministrativi c/o la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Positiva conciliazione del SAB

Comunicato Sindacale del 1° febbraio 2014

L’art. 25 comma 4 lett. b e c) del contratto nazionale del comparto scuola vigente - Area docenti e contratto individuale di lavoro - prevede che, ogni contratto stipulato a tempo indeterminato o determinato deve riportare, oltre la data di inizio del rapporto di lavoro, anche la data di cessazione del medesimo.

Comunicato Sindacale del 6/1/2014

L’art. 29 - attività funzionali all'insegnamento - del Contratto Nazionale di Lavoro 29/11/07 comparto scuola prevede, per i docenti, al comma 3 lett. a), la partecipazione alle riunioni del Collegio Docenti, ivi compresa l’attività di programmazione e verifica di inizio e fine anno e l’informazione alle famiglie sui risultati degli scrutini trimestrali, quadrimestrali e finali e sull'andamento delle attività educative nelle scuole materne e nelle istituzioni educative, fino a 40 ore annuali.

Pagina 4 di 5

Segreteria Generale

Viale della Libertà, 85
87012 CASTROVILLARI (CS) 
Tel. e Fax 0981/27736
Tel. 0981/236326-200193-27354
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Segreteria Provinciale di Catanzaro

Via Fondacaro, 13/a
(dopo Polizia di Stato)
88100 CATANZARO LIDO (CZ)
Cell. 333/5736826
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

News

Newsletter

Scegli la categoria di tuo interesse, inserisci il tuo indirizzo email e premi l'apposito pulsante per l'iscrizione.

Orizzonte Docenti

Certificazione Informatica
LIM, Inglese B2
Diploma, Università online,
Master e Perfezionamenti
Ricorsi mondo scuola

Vai all'inizio della pagina
JSN Boot template designed by JoomlaShine.com